Il Cubismo

(DAM) Gorizia – Il termine Cubismo definisce un movimento artistico d’avanguardia originatosi in Francia agli inizi del XX secolo che si esprime attraverso la divisione delle figure in solide forme geometriche, dalla penetrazione di piani taglienti e da un innovativo modo di rappresentare lo spazio per mezzo della presenza di molti espressioni allontanandosi dalla prospettiva lineare rinascimentale e dai principi dell’equilibrio e della simmetria. Questa corrente pittorica si ispira al moderno pensiero scientifico dei primi del Novecento.

Il Cubismo fu molto criticata da Henri Matisse che espresse tutto il suo disappunto verso l’arte del collega e pittore Georges Braques, cubista convinto. Aderirono al Cubismo, in forme diverse, altri pittori come Picasso, Delaunay, Kupka ,Villon.

FASI DEL CUBISMO


PROTOCUBISMO, possiamo definirlo il periodo più breve dei tre periodi del Cubismo, nel quale gli artisti cercano di semplificare geometricamente le forme riducendole a puri volumi .

CUBISMO ANALITICO, il pittore in modo minuzioso tende a non evidenziare la dimensione interiore e spirituale,bensì una realtà concreta con soggetti specifici pur di raggiungere l’intento, attraverso un approccio fondamentalmente razionale e tecnico nei confronti della pitture. Il maggiore esponente fu Paul Cezanne (lui viene attratto da una pittura sui generis in cui sviluppa la sintesi plastica delle forme,da una risposta della realtà in funzione volumetrica,spezzando la superficie in piccoli anelli tutti funzionali a dare un’immagine del quadro funzionale, affinché lo spettatore possa compiere una sorta di viaggio virtuale attraverso colori chiari e oscuri, tanto da far assumere al colore una funzione decorativa.

CUBISMO SINTETICO: I maggiori esponenti furono Picasso e Braque, avvicinandosi molto all’irrazionalità dell’Astrattismo, utilizzando anche lettere dell’alfabeto e numeri, cercando in questo modo di moderare che queste pitture si avvicinassero troppo all’astrattismo.

Saggista e Critico d’arte Dott. Roberto d’Amato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.