Storica l’elezione dell’aquilano Luigi D’Eramo alla Camera dei Deputati

Luigi D’Eramo eletto alla Camera dei Deputati nella lista della Lega

(DAM) – L’Aquila (AQ) Ci sono voluti ben 26 anni per eleggere nuovamente al Parlamento italiano, precisamente alla Camera dei Deputati, un esponente della coalizione del centro- destra aquilano.

Nelle scorse ore, infatti, il Ministero dell’Interno ha ufficializzato gli ultimi deputati eletti con il calcolo dei resti per l’assegnazione degli scranni tra i vari Partiti, e il notevole risultato della Lega di Salvini, sia a livello locale che nazionale, ha fatto scattare il secondo seggio in Abruzzo, spalancando le porte di Palazzo Montecitorio all’Assessore Comunale Luigi D’Eramo.

L’Assessore di L’Aquila, Luigi D’Eramo, era candidato terzo in lista nel collegio plurinominale L’Aquila – Teramo “Abruzzo 2”, preceduto da Giuseppe Bellachioma e da Simona Bordonali.

La sua elezione è frutto della concomitante elezione in Lombardia in collegi Uninominali di Silvana Andreina Comaroli e della Bordonali.

Giuseppe Bellachioma è stato eletto nel collegio “Abruzzo” 1 di Chieti – Pescara, dove risultava eletta la Comaroli che però è stata eletta anche a Cremona, spalancando le porte del Parlamento a Bellachioma nel collegio “Abruzzo 1”.

L’ex Assessore Regionale della Lombardia, Simona Bordonali, risultando eletta a Brescia, ha di fatto permesso all’aquilano Luigi D’Eramo di andare a Montecitorio.


L’Aquila risulta per l’appunto la città del centro sud Italia in cui, con quasi il 20%, il Carroccio ottiene il miglior risultato

 
Stefano Muzi – Discovery Abruzzo Magazine.

Precedente Festa della donna: l'odontoiatra Vincenzo Ginefra, promuove lo sbiancamento dei denti con lampada led Successivo Lettomanoppello (Pe): il 10 marzo convegno per commemorare le tre donne lettesi morte in miniera nel 1869