La Quarantesima Rimpatriata della “Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta” a Chieti

Per maggiori info.: https://www.facebook.com/Famiglia-AbruzzeseMolisana-PiemonteValledAosta-578472055627302/

(DAM) Chieti – Quest’anno ricorre il quarantesimo anniversario della nascita dell’Associazione “Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta”, e per l’occasione, hanno scelto per la prima volta Chieti, come degno palcoscenico per la consueta “Rimpatriata” degli Abruzzesi che ora vivono in quelle regioni settentrionali.

L’8 agosto il folto gruppo di associati e amici della “Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta” ha visitato le vie del centro storico dell’antica Teate, in una “full immersion” fra palazzi nobiliari, musei d’arte ed archeologici di alto livello, la villa comunale in stile “Belle Epoque”, la Cattedrale di San Giustino e il Teatro Marrucino, come biglietto da visita dei fasti storici e della nobiltà di una delle città più antiche d’Italia, fondata secondo tradizione dall’eroe omerico Achille (o dai suoi uomini) nel 1181 a.C in onore della madre Teti.

A seguire c’è stato il pranzo a Palazzo Lepri, in uno degli storici palazzi nobiliari della città con l’esibizione del Gruppo Folkloristico “Aniello Polsi” di Vasto (Ch).

La manifestazione si è svolta con la collaborazione della guida Concetta De Sanctis, della gestrice del locale la signora Patrizia Ciammaichella, del patron del “Corfinio”, storico liquore d’Abruzzo, Fausto Napoli-Barattucci, degli chef Luigi e Santino Strizzi, che hanno preparato per gli ospiti d’eccezione lo speciale risotto al Corfinio.

La comitiva degli “Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta” ha ringraziato in particolar modo il Presidente dell’Associazione (quest’anno assente per motivi famigliari), il Dott. Carlo Di Giambattista, il professore e giornalista Enrico Di Carlo e il “teatino doc” Gianni D’Onofrio che vive per lavoro a Torino, membro del direttivo dell’associazione, curatore della parte organizzativa dell’evento, insieme ai due vice presidenti Luigi Marrone e Peppino Silla.

Tra gli altri, erano presenti anche Marco Taddei che sta scrivendo un libro sui quarant’anni di storia della “Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta”, il Cav. Enzo Iacovozzi, Corrispondente Consolare italo – tedesco e il Giornalista Goffredo Palmerini.

A tal proposito, noi abbiamo chiesto un parere sulla giornata e sui quarant’anni di storia della “Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta”  al vice presidente Luigi Marrone: 

N.B.: Ci scusiamo per la non ottima qualità del video.

Precedente Chieti: torna la festa Madonna della Misericordia il 1 settembre Successivo Francavilla al Mare: mercoledì 29 agosto la finalissima regionale Abruzzo del concorso di bellezza “Venere d’Italia” in Piazza Sirena