L’artista francavillese Roberta Papponetti espone a Palermo, Roma e Terni

“Immersi nei Sogni” (Roberta Papponetti)
“Serpente Piumato” (Papponetti)

(DAM) – L ‘artista Roberta Papponetti, affermata pittrice,scultrice, poesipittrice di Francavilla al Mare, sta portando avanti un prezioso percorso, basato sulla ricerca e sulla voglia di fare e di confrontarsi che farà tappa in tre importanti città italiane Palermo, Roma e Terni.

La pittrice abruzzese, sarà presente con le sue opere a Roma, in occasione dell’evento “Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea”, organizzato da “Arte in Cammino” che si terrà nelle “Sale del Bramante” in Piazza del Popolo. Ospite Vittorio Sgarbi. La Papponetti esporrà l’originalissima scultura “Il Serpente Piumato”, eseguita con creta dipinta a mano che concorrerà al premio Premio Capitolium” dal 3 al 14 maggio.

Ma, non finisce qui, la pittrice di Francavilla al Mare, esporrà anche alla Triennale Internazionale di Roma, a cura di Achille Bonita Oliva che si terrà nel complesso del Vittoriano dal 25 marzo al 22 aprile 2017. L’opera che verrà esposta si intitola “La Scalata”. Ospite d’onore, il critico d’arte Daniele Radini Tedeschi. Il catalogo della rassegna ha avuto un saggio critico a cura del Prof. Vittorio Sgarbi.

“La Scalata” (Roberta Papponetti)

A Terni, invece, presso il Museo Diocesano, la pittrice abruzzese esporrà un’opera intitolata “Pupazzo di Neve”.

A Palermo, invece, la Papponetti, parteciperà alla Terza Biennale Internazionale d’Arte della metropoli siciliana, chiamata anche “Arte del Mediterraneo”, a cura del Prof. Paolo Levi che si terrà dal 9 al 12 marzo. L’opera che verrà esposta si intitola “Immersi nei Sogni”.

Infine, sempre a Palermo, il 28 Febbraio, la pittrice sarà la delegata per l’Abruzzo della Casa Editrice “Alessandro Costanza” alla cerimonia per l’assegnazione del premio onorifico di Cavalieri dell’arte.

“Pupazzo di Neve” (Roberta Papponetti)

 

Il Commento a cura di Paolo Levi alle opere di Roberta Papponetti esposte alla Terza Biennale Internazionale d’Arte del Mediterraneo di Palermo :

“L’immaginifico e fiabesco scenario delle opere di Roberta Papponetti, ci riavvicina ad un mondo puro, fatto di sogni e di sentimenti positivi, senza però farci staccare i piedi da terra. I viraggi cromatici e toanli che la pittrice utilizza, sono pensati per emozionare e suscitare quelle emozioni che ci fanno tornare un po’ bambini, facendoci riscoprire il fanciullino che dorme in ognuno di noi. I suoi quadri come libri, la sua arte come letteratura, immagini che sostituiscono le parole mantenendone una forte efficacia emozionale e simbolica. Paesaggi e ambientazioni sospese tra il reale ed il surreale, diventano così il luogo immaginario dove far convergere e fluire tutte le emozioni della Papponetti, che seguendo il suo istinto creativo intraprende e instaura un dialogo silenzioso con l’astante, che alla ricerca della chiave di lettura delle sue opere, vive un’esperienza artistica di grande valore estetico e stilistico”.

Roberta Papponetti

 

Precedente La Stazione di Passo Godi ( m 16030 – 1780): sci, escursioni, ciaspolate e tanto altro nel Parco Nazionale d'Abruzzo Successivo Gnocchi "Giobatta" a Ripa Teatina