Il Parco Nazionale dellal Majella revoca le autorizzazioni per i fuochi pirotecnici

Gli effetti dei roghi sulle creste dei monti del Parco Nazionale della Majella (Fonte Pagina Facebook del Parco Nazionale della Majella)

(DAM) Parco Nazionale della Majella – Pubblichiamo il testo del comunicato del Parco Nazionale della Majella inerente la revoca delle autorizzazioni per i fuochi d’artificio.

Il Parco Nazionale della Majella ha deciso di revocare tutti i nulla osta concessi ai comuni che intendono effettuare fuochi pirotecnici in occasioni delle festività patronali.
Questo in ragione del perdurare della siccità che ha colpito tutta la regione e che ha favorito lo svilupparsi di decine di incendi, per ma maggior parte dei casi di origine dolosa, nel territorio del Parco.
“Si tratta di un provvedimento precauzionale e motivato esclusivamente dalla particolare e straordinaria condizione a cui sono sottoposti i territori ricadenti nel Parco. Siamo chiamati alla responsabilità di prevenire per quanto possibile ogni rischio di incendio con inneschi accidentali” afferma il direttore del Parco Oremo Di Nino.
Va inoltre tenuto conto anche dall’impossibilità di pronto intervento da parte dei Carabinieri Forestali, come previsto dalla recente riorganizzazione, in caso di roghi accidentali.
Gli incendi ancora in corso sulla montagna del Morrone, in pieno Parco Nazionale della Majella, hanno prodotto danni ingentissimi alla fauna, alla flora e al paesaggio e vanno a sommarsi ai danni dei precedenti roghi di Caramanico e San Valentino.

La Redazione di Discovery Abruzzo Magazine

Precedente Campli (Te): Sagra della Porchetta Italica 2017, vince Nicolino Mercurii la 46esima edizione Successivo Avsd Abruzzo Tourism: mobilitiamoci per difendere l'Abruzzo da questo crimine contro l'umanità