La coppia e il calo del desiderio a cura della psicologa Alessandra Rosa

La Psicologa e Psicoterapeuta Alessandra Rosa

(DAM) Pescara – Nella vita di coppia potrebbe presentarsi un problema molto comune che spesso imbarazza le coppie a parlarne: il calo del desiderio! Prima di affrontare il problema dobbiamo capire cosa si intende per desiderio: esso è una idea che si realizza, un piacere che rinforza le energie psichiche.

Per calo del desiderio si intende un disagio della sfera sessuale che può dipendere da cause fisiche e/o psichiche.

Sul piano organico una serie di accertamenti medici potrebbero escludere o meno l’idea che il problema derivi da cause organiche, come ad esempio l’invecchiamento cellulare, stress psicofisico, o l’assunzione prolungata di alcuni farmaci( antidepressivi o alcuni tipi di pillola anticoncezionale).

Sul piano psichico nelle donne possono verificarsi dispaureunie( rapporti dolorosi), vaginismi(spasmi non volontari della parete vaginale che rendono impossibile la penetrazione).

Al contrario l’uomo potrebbe avere problemi nel mantenere l’erezione; tra le varie cause psicologiche vi sono una serie di modalità comportamentali e idee distorte: ostilità mascherate con il partner, scarsa attrazione fisica e paura di perdere il controllo della situazione.

Nel momento in cui vengono escluse le cause mediche attraverso un percorso terapeutico di stampo cognitivo comportamentale i partner possono affrontare insieme le cause psicologiche che hanno contribuito ad un calo del desiderio.

Attraverso un approccio cognitivo comportamentale il terapeuta può indagare meglio sulle modalità comunicative della coppia,sulle fragilità psichiche di un partner in particolare, paure sessuali e sensi di colpa non risolti, magari a seguito di traumi psichici o fisici.

Il terapeuta avrà il compito di aiutare la coppia ad esaminare pensieri, emozioni e comportamenti disfunzionali per trasformarli successivamente in funzionali.

Entrambi i partner dovranno superare gli automatismi che limitano il desiderio sessuale,e imparare a mettersi in discussione, accettando di modificare atteggiamenti e comportamenti non funzionali,per poter ripristinare una vita sessuale serena e soddisfacente.

Dott.ssa Alessandra Rosa – Psicologa e Psicoterapeuta

Precedente "Vi spiego io come dimagrire col dentifricio" a cura del Dott. Artabano Febo Successivo Parliamo di denti con l'odontoiatra Beatrice Castagna