Intervista all’imprenditore Claudio Paratore, dalla Sicilia a Francavilla al Mare con passione

Claudio Paratore titolare di “Mizzica Srl” a Francavilla al Mare

(DAM) Francavilla al Mare – Per la rubrica “Il Personaggio del Giorno”, abbiamo scambiato due battute con l’imprenditore Claudio Paratore, 37 anni, di Adrano (Ct) che ha aperto recentemente una tipica gastronomia e pasticceria siciliana, sulla costa teatina, al centro di Francavilla al Mare, ma che ha anche altre attività.

Chi è Claudio Paratore?

Sono un giovane imprenditore del settore della Comunicazione – Marketing e della ristorazione. Mi occupo di comunicazione dal 1998, quando ho costituito una società di nome Pubbli Sicily , a carattere nazionale. Nel 2005 ho costituito con mio cognato Mizzica Srl, azienda in forte crescita, con l’obbiettivo di far conoscere e assaporare l’eccellenza culinaria siciliana in tutta Italia”.

Di che si occupa la vostra azienda?

La nostra azienda si occupa di rosticceria e pasticceria siciliana”.

Quali prodotti offrite alla clientela?

I prodotti che che proponiamo alla nostra cliente sono i classici della cucina siciliana. Nei nostri punti vendita potete trovare dalla colazione , cornetti e brioche Siciliani , anche il caffè è di torrefazione Siciliana. Inoltre, si possono trovare anche le specialità della rosticceria come arancini, cartocciate, cipolline, involtini di vari gusti. Abbiamo un vasto reparto di pasticceria tipica siciliana, come il cannolo la cassata le paste di mandorla e pistacchio , pasticceria fresca e molto molto altro! Nei nostri punti vendita non possono di certo mancare il pistacchio e le mandorle in vaschetta, pesto e crema di pistacchio, cioccolato e torroncini al pistacchio , vini e liquori siciliani”.

Come mai avete scelto di aprire proprio a Francavilla al Mare?

La scelta di Aprire in Abruzzo, rientra in un progetto di espansione aziendale: partendo dal centro Italia abbiamo l’intenzione di aprire vari punti vendita in tutta Italia. Proprio Francavilla è stata scelta per questo progetto tutto Made In Sicily”.

Copyright Abruzzo Tourism

 

Precedente «Dente del Lupo»: una montagna maledetta Successivo Giulia Madonna, autrice pescarese:«Scrivere è una pura esigenza dell'anima»