Intervista all’artista Marisa Lelii di Nereto (Te)

L’artista Marisa Lelii di Nereto (Te)

(DAM) Pescara – Da Sabato 25 novembre a Sabato 2 Dicembre 2017 si è tenuta presso il Museo d’Arte Moderna di Pescara “Colonna”, la mostra dell’artista di Nereto (Te), Marisa Lelii, dedicata a Pier Paolo Pasolini “…Io So…”, con la partecipazione straordinaria del direttore del “Centro Studi Pasolini” di Casarsa, la Prof.ssa Angela Felice e col patrocinio dell’Associazione Culturale “Music Play”, del Comune di Pescara e della Regione Abruzzo. Durante l’evento c’è stata anche l’esibizione di Simona Iachini (Mezzosoprano), Giordano Franceschini (Pianoforte) e Mariangela Mercatili (Voce Recitante). Infine, è intervenuto anche il critico Tito Rubini.

A tal proposito, abbiamo posto alcune domande all’artista Marisa Lelii per conoscerla meglio….

Chi è Marisa Lelii?

Chi è Marisa Lelii?… Un rifugio del vivente. Sono cresciuta nella campagna del neretese, nel piccolo della terra e anche della Terra. Non ho mai pensato tuttavia di fuggire di qui per trovare un altro mondo, al contrario. Già da bambina mi ero decisa a accogliere qui tutto quello che del mondo vive, anche la sua morte, in questo ritaglio di terra, di olivi e vigne, di grani e pecorelle, di brezza dal mare e lucciole d’estate. E mai di fuggirlo. E così mi sono presa l’impegno di questo desiderio e è diventato tante cose: l’uomo con cui vivo in-amore da più di quarantanni qui; i gioielli del mio grembo, che sono qui e nonostante altrove qui; il partito comunista di questo qui-mondo; la dedizione sociale e la scuola: insegnare arti pittoriche, come la poesia e il canto, è una delle azioni più intime della poetica del qui-mondo; infine i pezzi d’arte che ero, che sono stata e che sono, l’ars poietica ovvero la costruzione della creazione. Mi sono laureata all’accademia di Urbino, ho esposto in collettiva nei primi anni 70, e ho rifugiato tutto qui, dove ho cominciato a disegnare e realizzare oggetti artistici, dedicandomi al design, agli oggetti d’arredo e a arredamenti di interni e esterni, pubblici e privati. Ho interrotto la produzione artistica personale per impegni politici, sociali e familiari, tuttavia continuando il mio esercizio artistico nell’attività scolastica come insegnante di discipline pittoriche e anatomia artistica al Liceo Artistico di Teramo. Ho ripreso l’attività espositiva nel 2002, senza interruzione fino a oggi. Sono stata presto affascinata dalla calcografia, per la sua peculiare caratteristica paradossale di incisione liscia – incidi una lastra, ma la cavità prodotta produce, a sua volta, un piano liscio – e la possibile riproducibilità delle opere. Così ho deciso di frequentare corsi di incisione artistica: a Urbino, Firenze, Venezia , Matera, Bagnacavallo, i miei altrove-qui. Nel 2015 l’esperienza artistica del sociale che coltivavo nel mio piccolo qui ha sviluppato una forma plurale, costituendosi in avvenimenti multiartistici e performativi, dinamici e corali, collaborando stabilmente con le idee e le performance di altri artisti della musica, del teatro, della scienza e della poesia”.

Ci parli della sua attività artistica?

La mia attività artistica è concentrata soprattutto sui simboli del sociale e dell’esistenziale, le mie opere si sviluppano intorno ai temi del femminile, non femministi s’intenda, almeno non più e non ideologicamente, ma ontologicamente, con tecniche miste, materiche e istallazioni. Le costruzioni creative, di cui mi faccio carico, cercano di liberarsi dei canoni classici rappresentativi, per assumere il gesto della concettualità, della denuncia, della testimonianza di accadimenti contemporanei. Quello che intendo mettere in opera o all’opera è la volontà di esprimere i concetti e le tematiche secondo la loro attualità del momento in chiave critica. Realizzo acquerelli e ritratti a matita su modelli viventi e inerti. Mi dedico volentieri alla lettura artistica di poesie e poeti, come De Signoribus, Neruda, Ranalli, Pasolini… Realizzo le mie opere anche con le tecniche calcografiche: acquaforte, acquatinta, puntasecca, maniera nera, metodo Hayter e bulino, per la loro materialità che include metafisica e matericità”.

Pierpaolo Pasolini nell’arte di Marisa Lelii…

Pier Paolo Pasolini è nel mio interesse da sempre, con particolare attenzione al suo pensiero politico-intellettuale e la sua attività poetica. La mia ammirazione per la sua personalità si traduce con una volontà di farlo rivivere portando alla conoscenza di tutti l’attualità del suo pensiero. Il personaggio Pasolini è entrato a far parte delle mie costruzioni alla ricorrenza del 40° anniversario della sua morte. Ho costruito quei quadri ispirandomi alle sue poesie, alle sue interviste e agli eventi della sua travagliata e affascinante vita, realizzando iniziative artistiche negli anni 2015, 2016 e 2017. Vorrei farne una sorta di ricorrenza in divenire, che si replica, in suo onore, ogni anno diversa”.

Una delle opere di Marisa Lelii

Il curriculum di Marisa Lelii, tratto da  http://www.promarte.it/marisa-lelii/

Nata e residente a Nereto (TE), diplomata all’Istituto d’Arte di Urbino, già docente di Discipline Pittoriche ed Anatomia Artistica al Liceo Artistico Statale di Teramo.

Espone in collettiva nei primi anni 70, disegna e realizza oggetti artistici, si dedica al design, con l’ideazione e la realizzazione di oggetti d’arredo, arredamenti di interni, pubblici e privati.

Interrompe la produzione artistica personale per impegni politici, sociali e familiari, continuando il suo esercizio artistico, nell’attività scolastica in qualità di docente.

Riprende l’attività espositiva personale nel 2002, nella città di Teramo, con un tema tutto al femminile: ”fiore di donna”.

Si dedica,quindi alla realizzazione di acquerelli e disegni.

Di seguito, affascinata dalla calcografia, per la sua peculiare caratteristica e la possibile riproducibilità delle opere, frequenta i corsi di Incisione Artistica nelle più importanti scuole Italiane:

2002 e 2003 in Urbino, presso l’ISIA ;

2004 e 2005 a Firenze, presso “Il Bisonte”;

2008 a Venezia presso la scuola  “Bottega del Tintoretto”;

2009 – 2012 -2014 – 2015 frequenta corsi calcografici a Matera presso la “Grafica di via Sette Dolori”.

Le sue opere si sviluppano intorno ai simboli del sociale e dell’esistenziale, su temi principalmente femminili con tecniche miste, materiche e istallazioni. Tuttavia la sua arte si libera dei canoni classici rappresentativi, per assumere il gesto della concettualità, della denuncia, della testimonianza di accadimenti contemporanei. Quello che intende  mettere nell’opera è la volontà di esprimere i concetti e le tematiche  secondo la loro attualità del momento in chiave fortemente critica.

Realizza acquerelli e ritratti a matita a modelli viventi.

Illustra poesie di importanti poeti contemporanei: De Signoribus, Neruda, Pasolini, Ranalli, etc;

Realizza quasi tutte le sue opere anche con le tecniche calcografiche: Acquaforte, Acquatinta, Puntasecca, Maniera nera, metodo Hayter, bulino.

Dal 2015 è componente del gruppo artistico-culturale multiarti “Consonanze di musicali sensi” presso il teatro Bertolt Brecht di Nereto (TE);

PERSONALI

-galleria “Il Bisonte” Firenze  (incisioni) 2005;

-galleria “Museo delle Genti d’Abruzzo”  Pescara  2006;

-galleria Comunale ”Torre Bruciata”  Teramo  2007;

-galleria  “Rinascita”  Ascoli Piceno con “NODI” 2008;

-galleria comunale “Linguaggi della pittura al femminile” Teramo  2008;

-galleria “il Tintoretto” a Venezia 2008;

-galleria civica Comune di Ripatransone (AP) 2009;

– “Grafica di via dei sette dolori” Matera, 2009;

– premio Internazionale “Gianni Di Venanzio“ -omaggio a Tina Modotti- Teramo 2009;

– locali espositivi  “DAME’” Concordia s/S (Mo) 2010;

– illustrazione di poesie del poeta Eugenio De Signoribus – Ripatransone (AP) 2010;

– “Palazzina Azzurra” San Benedetto del Tronto (AP) -“Segni traversi”- 8 marzo 2011;

– Museo “Crocetti” Roma – “INVISIBILI” – a cura di Giorgio Di Genova  2015;

– galleria Caffè Letterario “Fontanelle” – Osnabruck (Germania) – “Omaggio a Pasolini” 2015;

-”…IO SO…” mostra su P.P.Pasolini – Nereto (TE) 205, Torano N.(TE) 2015 e Teramo  2016.

COLLETTIVE

-“Mostra Collettiva” Pro Loco Nereto (TE)  dicembre 1972 gennaio 1973;

– “fiore di donna” galleria civica città di Teramo 2002;

– “Acquaviva nei fumetti” 2002 – pubblicazione in catalogo ”Omaggio a  Marilyn”;

– Concorso nazionale di pittura contemporanea Premio Cupra 2002;

-”Docenti dell’Artistico” Sala Comunale Teramo 2002;

-”14° premio pittura extemporanea Città di Colonnella” 2002;

-“fiera del libro” Ascoli Piceno 2003;

-”Sogno di donna” Associazione culturale “Teramo Nostra” Teramo 8 marzo 2003;

-“Segno nel sogno” galleria “ Il laboratorio” Teramo 2003 (incisioni);

– “10° Fiera del libro”  Folignano (AP) 2003;

– “Primavera come mai prima” (incisioni) Pinacoteca Civica Teramo 2004;

– “L’arte figurativa a Teramo” (incisioni) Teramo 2004;

– “Arte in chiostro”  Teramo  2003 – 2004;

– “Un Natale in Arte” – “Azienda  Studi Universitari Teramo” – Teramo 2003-2004;

– “Artisti per la vita” Teramo 2003 -2004;

– “Premio Nazionale Arti Visive Città di Pisa” 2004;

-rassegna internazionale “No Wall No War Concept”  Salerno 2004;

-mostra mercato Corropoli (TE) 2005;

-“Artcard”  Sharjah Art Museum  Emirati Arabi  2005;

-mostra “arte in movimento” Teramo 2008;

-mostra illustrazione poesie del poeta Mario Ranalli  Nereto (Te)2009;

-Mostra di pittura “Omaggio alla Madonna delle grazie” Teramo 2009;

-V° Biennale dell’Incisione Italiana Contemporanea “Città di Campobasso” 2008;

-concorso nazionale di pittura contemporanea “Premio Cupra“ Cupramarittima (AP) 2008;

-Mostra “Pittura in Rosa” sala Polifunzionale Provinciale Teramo 8 marzo 2010;

-Biennale “Premio Artemisia 2010” Falconara 2010;

– mostra-mercato dell’incisione “Carte in fiera” Bagnacavallo 2010;

– Pinacoteca Comunale d’Arte Moderna Bernalda (MT) 2012;

– Primo Concorso Internazionale d’Arte “La Grisaglia” galleria “Il Grillo” Martinsicuro (TE) 2012;

– Premio “G. D’Annunzio” Museo Michetti Francavilla al Mare (Pe) 2012;

-“biennale Grafica Internazionale Ex Libris” Casale Monferrato 2013;

– 1° Festival Nazionale dell’incisione Contemporanea Bagnacavallo 2013;

-Associazione Incisori Italiani Castello di Vigonza (Padova) 2013- 2014-2015;

-Grafica ed Ex Libris Castello del Monferrato Casale Monferrato 2013;

– “festival Art” Spoleto, 2013;

– “sulle orme di Francesco” Assisi 2013;

-“Urbis et Artis” Roma 2013-2014;

– 4° festival internazionale dell’Arte – Ambasciata dell’Iraq presso la Santa Sede in Roma 2014 ;

-XLII^ Premio Sulmona rassegna internazionale d’arte contemporanea (presentazione di Giorgio Di  Genova) Sulmona 2015;

-”Carteggi”, Officina d’Arte & Tessuti (a cura di Giorgio Di Genova) Spoleto 2015,;

-”Percorsi d’Arte Italiana 2015” (a cura di Giorgio Di Genova e Enzo Le Pera) Roma 2015;

-V° concorso d’Arte “DONNE IN RINASCITA 2016” Atahotel expo fiera Milano 2016;

-Giubileo degli artisti San Benedetto del Tronto 2016;

-Galleria “Il Mitreo” (a cura di Giorgio Di Genova) Roma 2016;

-”Correnti artistiche a confronto 2016” -Centro d’Arte “San Vidal” – Campo Zaccaria- Venezia 2016.

PUBBLICAZIONI:

-catalogo “Acquaviva nei fumetti 2002”;

-“Il Messaggero” Pescara 2006;

-mensile “Notizie Donna” Commissione delle Pari Opportunità della Provincia di Teramo 2007;

-mensile “La città”   giugno 2007;

-“Corriere Adriatico” Ascoli Piceno 2008;

– “Altri orizzonti” (raccolta di poesie di Mario Ranalli) 2008;

-catalogo V° Biennale dell’Incisione Italiana Contemporanea” Città di Campobasso 2008;

– catalogo Biennale “premio Artemisia 2010;

– rivista “Archivio” novembre, dicembre 2010, gennaio, febbraio, marzo, maggio 2011, novembre 2015;

– enciclopedia d’Arte Italiana 2011/2016;

-catalogo “Grafica Ex Libris” 2013;-

– “Val Vibrata Life” periodico di informazione, cultura, società e territorio d’Abruzzo  aprile 2013;

– catalogo “Spoleto Festival Art 2013”;

– repertorio degli incisori italiani di Bagnacavallo – VI^ edizione 2008-2013;

– catalogo “arte nei borghi” Matera 2013/2014;

– 4° Festival Internazionale dell’Arte  “Nuova Eliografica” 2014 Spoleto;

– mensile “Abruzzo AZ” ;

– annuario degli Incisori Italiani “Grafica d’Arte” 2014 – 2015 – 2016;

– catalogo “Percorsi d’Arte Italiana”- “edizioni Rubettino” 2015 ;

– catalogo Sartori d’arte moderna e contemporanea editore Archivio Sartori 2015;

– catalogo XLII ^ Premio Sulmona 2015;

-catalogo “In-visibili” – Museo “Crocetti” Roma 2015;

-Repertorio internazionale “Artisti Yoo-Art 2015”

-V° edizione catalogo “Donne in Rinascita 2016″;

-“Il Centro” -Pasolini 40 anni dalla morte- Aprile 2016;

La Redazione di Discovery Abruzzo Magazine

Precedente Roma Web Fest, successo strepitoso. Premiati i Licaoni con SKY Atlantic. Successivo Intervista al Maestro Patrik Greco sull'inaugurazione dell'Accademia Musicale di Lettomanoppello (Pe)