Giulianova: “L’ultima ascensione” è il libro di Pasquale Iannetti sulla vicenda umana e sportiva dei due alpinisti Paolo Emilio Cicchetti e Mario Cambi

(DAM) Giulianova – “L’ultima ascensione” è il libro di Pasquale Iannetti che racconta la vicenda umana e sportiva dei due alpinisti Paolo Emilio Cicchetti e Mario Cambi.
In Sala Buozzi, alle ore 18.00 di venerdì 8 giugno, si svolgerà la presentazione de: “L’ultima ascensione di Marco Cambi e Paolo Emilio Cicchetti”.
E’ un libro di grande interesse che, in modo mirato e, nello stesso tempo, appassionato e coinvolgente, narra quanto accaduto nell’inverno del 1929 ai due giovani alpinisti.
Interverranno l’attrice Catante tra le proposte Gioveni al Festival di Sanremo Nancy Fazzini, che leggerà alcuni passi dello stesso e il maestro Franco Ruggeri, coodirettore dell’accademia musicale Amadeus di Teramo.
Cicchetti e Cambi, nel febbraio del 1929, si accinsero a fare una grande e impegnativa sfida: quella di risalire in inverno il Corno Piccolo nella cresta Sud-Sud-Est. Il tentativo, purtroppo, non andò a buon fine. A causa delle condizioni davvero estreme dal punto di vista meteorologico, i due amici alpinisti trovarono riparo nel rifugio Garibaldi e qui restarono bloccati. Quando provarono a scendere e a tornare verso il paese, persero la vita.
Il libro è stato scritto da Pasquale Iannetti, un uomo che vive da sempre in simbiosi con la montagna: da guida alpina a Istruttore Nazionale di Alpinismo del CAI e istruttore guida, la sua vita è sempre e comunque legata alla montagna.
Iannetti ha fatto un lavoro molto ambizioso, emozionante e appassionato nel ricostruire la vicenda dei due sfortunati alpinisti. Ha messo al centro, prima di tutto, la passione per l’alpinismo e l’ha raccontata anche dal punto di vista del momento storico in cui il fatto è accaduto. E’ proprio la passione, infatti, la molla che permette di superare ogni difficoltà e di arrivare anche a dover affrontare situazioni estreme e rischiose, che fanno, comunque, parte della vita della montagna.
C’è, però, anche il lato umano. Oltre all’alpinismo, al suo fascino e alla sua energia vibrante, nel libro trova spazio – anche qui in modo appassionato – il racconto biografico e le vicende personali che in quel momento stavano costruendo i tasselli della vita di Cambi e Cicchetti.

Precedente Chieti: domenica giornata della solidarietà al Lago Teaterno con “Caccia Grossa Onlus” e l'Unione Mutilati e Invalidi sul Lavoro Successivo Roccascalegna: Mario Alvarez in "L'Uomo che parla con la pianta"

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.