Intervista a Fabio Moroni, giovane imprenditore del settore della ricettività

Fabio Moroni, titolare del B&B Casa Aurora

Chi è Fabio Moroni?

Ciao sono Fabio, ho 24 anni, nato a Chieti, ed ho aperto una piccola struttura ricettiva a Chieti Scalo in Viale Benedetto Croce 180. Gestisco anche una casa vacanza a Pineto (Te)”.

Che genere di attività svolge?

Negli ultimi anni il fenomeno dell’ home sharing è aumentato ed ho colto l’occasione di trarre guadagno da un immobile che si trova in un punto strategico della città, a metà strada tra la stazione, l’università e ospedale. Mi occupo quindi della gestione di questo b&b sempre a contatto con i giovani universitari e non solo”.

Perché ha puntato su Chieti Scalo?

Ho puntato su Chieti Scalo perché è una città giovane grazie agli studenti della D’Annunzio, una città dove ci sono eventi ed attrazioni ospitate dalla Camera di Commercio che richiamano persone da tutta Italia e perché abbiamo nell’ospedale di Chieti uno dei fiori all’occhiello della medicina italiana per quanto riguarda il reparto di oftamologia”.

Cosa chiede ai nostri amministratori e quali sono, secondo lei, le esigenze del settore ricettivo?

Chiedo, come tutti i colleghi, una legge unica che spazzi via tutte le leggi che attualmente variano da regione e regione. Una pubblicità maggiore per un settore che è in forte crescita negli ultimi anni. Insieme alla ota Airbnb sto cercando in un futuro non troppo lontano di incontrare tutti i colleghi della città di Chieti e di discutere delle problematiche aiutarci nei momenti di bisogno e tenerci informati su ciò che riguarda la parte legislativa”.

Stefano Muzi

Copyright Abruzzo Tourism

Precedente Silvano Pinti, lo chef abruzzese che ha incantato il mondo Successivo Giampiero Margiovanni, scrittore atriano: «I nostri sogni sono nelle lacrime»