Enzo Iacovozzi, “ambasciatore” dell’Abruzzo e dell’Italia all’estero, nominato “Cavaliere” con l’ “Ordine al Merito” della Repubblica Italiana

Il Sindaco di Hildesheim Dr. Ingo Meyer (a destra), Enzo Iacovozzi (al centro), e il Console Generale Flavio Rodilosso (a sinistra).

(DAM) Hidesheim (Germania) – Importante riconoscimento per Enzo Iacovozzi, Vicepresidente della Società Italo – Tedesca di Hildesheim (Hannover), amico di Abruzzo Tourism che accompagna l’estate la delegazione dell’associazione in giro per la Regione Abruzzo alla scoperta dei locali e delle località abruzzesi.

Infatti,. il nostro amico è stato nominato “Cavaliere della Repubblica Italiana” con grandi festeggiamenti per lui in Germania.

Enzo Iacovozzi, originario di Palmoli in Provincia di Chieti, esempio di perfetta integrazione culturale ed europea, emigrato giovanissimo negli anni Sessanta in Germania, impegnato su più fronti per la promozione dell’Italia e dell’Abruzzo all’estero, è stato insignito nel Comune di Hildesheim dal Console Generale Flavio Rodilosso del più alto riconoscimento che la Repubblica attribuisce per meriti nei confronti della comunità e delle relazioni internazionali: l’“Ordine al merito” della Repubblica Italiana che gli vale il titolo di “Cavaliere”.

Durante la cerimonia, nella sala municipale molto affollata, il Sindaco della città tedesca D. Ingo Meyer, ha ricordato la pluriennale attività di Iacovozzi, ringraziandolo a nome di Hildesheim e congratulandosi per la nomina di “Cavaliere”.

Anche Bernd Galland della Società Ornitologica di Hildesheim ha riconosciuto il suo impegno.

Al ricevimento, presenti anche i famigliari: la moglie Renate, la figlia Nina e la suocera Ilse.

La lista delle attività di Enzo Iacovozzi è lunga: oltre ad essere membro e vice presidente dell’Associazione italo – tedesca di Hildesheim fin dal 1991, è stato promotore e cofondatore del giornale locale “Auf der Höhe” (1978) ed organizzatore di numerosi mercatini di beneficenza.

Ha, altresì, lavorato per la Missione Cattolica Italiana ed è il responsabile del gemellaggio Hildesheim – Pavia del 2000.

Si è impegnato anche a favore delle vittime del terremoto in Abruzzo e dell’alluvione a Pavia.

Inoltre sostiene l’organizzazione antimafia “LIBERA”, collabora con la serie di eventi “Venuto da lontano, ha trovato la sua casa ad Hildesheim” ed è impegnato nell’associazione “Ponti di culture”.

Questo non è il primo degli importanti riconoscimenti del Cav. Enzo Iacovozzi, infatti, egli già nel 2009 ha ricevuto la medaglia d’onore del Parlamento italiano e dal 2013 è corrispondente consolare della Repubblica Italiana.

 

Precedente Alba Adriatica (Te): intervista alla Miss Samantha Sciamanna di "Miss Meravigliosa of the Year" Successivo La Cucina Venezuelana in Abruzzo: il Pabellón Criollo e la Cachapa