Come riconoscere un attacco di ansia nel cane

La Dott.ssa Sandra Matteucci

(DAM) Chieti – I cani soffrono con una certa frequenza di ansia e disturbi correlati alla paura

Per esempio possono soffre di ansia da separazione che è il disturbo emotivo più frequente . Per valutare il suo stato d’ansia, non si deve osservare solo il suo comportamento, ma anche il contesto in cui si manifesta.

Il problema dell’ansia, può colpire i cani di tutte le età e di tutte le razze, ma alcuni esemplari corrono maggiori rischi di sviluppare disturbi legati alla paura.

Alcune cose importanti:

Informarsi presso un addestratore per sapere se il cane potrebbe avere una predisposizione genetica a tale problema. Infatti è un disturbo che può avere anche un carattere ereditario

Impostare una routine di socializzazione fin da quando è cucciolo. Potrebbe sviluppare comportamenti ansiosi quando dovrà affrontare questo genere di stimoli.

Verificare l’età del cane. La maggior parte dei disturbi d’ansia inizia durante la fase dell’adolescenza, tra i 6 e i 18 mesi di età, ma anche a tutte le età se l’animale ha vissuto un trauma, una malattia o altre situazioni particolarmente stressanti.

Controllare la sua “cartella clinica”. La presenza di qualche malattia o disturbi che gli creano dolore, può far si che il cane diventi più timoroso

Prestare attenzione a eventuali malattie neurologiche. Anche le malattie neurologiche possono provocare ansia nell’animale.

Controllare se sembra più vigile del solito. Quando soffre di ansia, l’animale tende ad avere una soglia di allerta molto alta, anche in situazioni in cui altri cani potrebbero essere rilassati

Osservare se le sue abitudini a usare la “toilette” sono cambiate. Quando un cane è ansioso, può anche andare al bagno molto frequentemente, dopo essere stato esposto a un evento o a una situazione stressante.

Osservare i comportamenti distruttivi che si manifestano. In genere, si manifesta più spesso nei casi specifici di ansia da separazione.

Notare le sue abitudini alimentari. La perdita di appetito può essere dovuta a uno stato d’ansia; nei casi più gravi, potrebbe anche perdere peso proprio per questo motivo.

Verificare la sua postura. Durante gli episodi di ansia, il cane potrebbe abbassare il corpo o infilare la coda tra le gambe

Prestare attenzione se rimane molto vicino al suo padrone. Quando il cane è ansioso o pauroso, tende ad aggrapparsi piu’ del solito al suo proprietario

Dott.ssa Sandra Matteucci

Precedente Nel 106 esimo anniversario dell’affondamento del Titanic, ricordiamo l’Abruzzese Luigi Finoli di Atessa (Ch) Successivo L'Aquila: nel weekend al via davanti Collemaggio la XVII edizione dei Campionati Italiani di Tiro con l'Arco. L'Abruzzo sarà rappresentata dalla società “Arcieri Abruzzesi” di Chieti