Campli (Te): Sagra della Porchetta Italica 2017, vince Nicolino Mercurii la 46esima edizione

Nicolino Mercurii vincitore per la terza volta consecutiva della Sagra della Porchetta Italica di Campli

(DAM) Campli (Te) – La tradizione della porchetta di Campli, è antichissima, affonda le sue radici nella tradizione delle popolazione italiche, dove cuocerla aveva un significato rituale, poiché il maiale veniva accostato anche a dinività come ad esempio, a Maia, dea della fecondità e del risveglio della natura in Primavera.

Gli Etruschi, inventori dei forni per la porchetta, hanno tramandato alle altre popolazioni italiche, ai Romani, ai Goti e Longobardi, fino al Medioevo la tradizione della preparazione di questo gustoso cibo.

Nel Medioevo,quelli di Campli e di Ripa Teatina erano considerati i porchettari più rinomati, vendendo il loro prodotto anche fuori dal territorio di origine.

A tal proposito, la prima notizia delle vendite della porchetta a Campli in un mercato o in una fiera, risale al 1293.

Da quel momento, ogni evento, ogni festa, era considerata una sagra, una occasione per gustare della porchetta preparata dai maestri camplesi.

Nel 1964, invece, nasce l’attuale “Sagra della Porchetta Italica di Campli”, la prima in Abruzzo, e che ogni anno assegna il titolo di migliore porchettaro partecipante.

A tal proposito, abbiamo ricevuto il seguente comunicato dalla Pro Loco “Città di Campli” sull’esito della sagra del 2017,arrivata alla 46esima edizione:

“Martedì 22 agosto 2017, si è tenuta con grande successo l’ultima giornata della 46^ Sagra della Porchetta Italica di Campli, con la premiazione finale tenutasi in Piazza Vittorio Emanuele II. La coppa del primo classificato è andata per il terzo anno consecutivo a Nicolino Mercurii di Colledara, riconfermato il gusto più apprezzato dal palato degli amanti della porchetta, seguito da Massimo Fagioli di Campli e Raffaele Venditti di Luco dei Marsi. Il premio speciale della giuria è andato a pari merito a Luciano Bosica di Teramo e Massimo Fagioli, che hanno ricevuto in premio il “Sigillo del Guerriero” originale creazione Formeoro del Maestro d’arte applicata in metalli e oreficeria camplese Massimo D’Amario, dedicata al territorio camplese.

 

Grazie alla grande partecipazione, nonostante tutte le altre sagre della provincia mostrano momenti di crisi, 120.000 persone hanno riconfermato Campli come la più amata dal pubblico. Un altro dato che dimostra quanto questo evento sia oramai affermato e diffuso è la forte affluenza da zone anche lontane dal comprensorio teramano, ne è la conferma il forte richiamo anche dalle zone di Pescara, Chieti e dalla regione Marche, con maggiore accento dalle provincie di Ascoli Piceno e Macerata.

Valore aggiunto durante i giorni della manifestazione è stata la presentazione di un libro ogni sera e l’intitolazione dell’ufficio turistico al compianto Giammario Sgattoni, nel decennale della sua scomparsa.

Oltre che a riempire le piazze di Campli le persone hanno dimostrato il loro gradimento riempiendo gli spazi del web. A conferma la pagina social Facebook ha registrato un aumento enorme di fan e sul sito, solo negli ultimi 15 giorni, si sono raggiunti più di 25.000 click”.

 

Tutte le foto delle serate sono consultabili sulla pagina della Pro Loco di Campli
https://www.facebook.com/sagradellaporchettaitalica


Info line: 334.38.06.439 – 340.57.89.899
Web: http://www.sagradellaporchettaitalica.com/
Facebook: https://www.facebook.com/prolococittadicampli
Pro Loco Città di Campli Piazza Umberto, Campli (TE)
prolococittadicampli@gmail.com

Albo d’Oro degli Ultimi Anni

46^edizione – Nicolino Mercurii

45^ edizione – Nicolino Mercurii
44^ edizione – Nicolino Mercurii

43^ edizione – Fulvio Pallotta
42^ edizione – Salvatore Di Angelo
41^ edizione – Andrea Foco
40^ edizione – Emidio Falasca
39^ edizione – Nicolino Mercurii
38^ edizione – Nicolino Mercurii
37^ edizione – Andrea Foco
36^ edizione – Maria Cappuccelli
35^ edizione – Andrea Foco
34^ edizione – Sabatino Di Pietro

La Redazione di Discovery Abruzzo Magazine

Precedente Fossacesia: il 25 - 26 agosto "La Notte Social" organizzata dal Gruppo Facebook "Noi Costa dei Trabocchi" Successivo Il Parco Nazionale dellal Majella revoca le autorizzazioni per i fuochi pirotecnici