Arrosticino di Ventricina

(DAM) Casalbordino (Ch) – Recentemente, la giuria di esperti dell’Undicesimo Campionato Italiano del Salame, organizzato dall’Accademia delle 5T (Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza e Tracciabilità), ha decretato che la ventricina abruzzese della zona del Vastese, e precisamente di Scerni,  è il  miglior salame d’Italia.

Ma, cosa è la ventricina vastese?

Come scritto sul sito www.ventricina.com “la denominazione d’origine protetta “Ventricina del Vastese” è riservata esclusivamente al prodotto di salumeria che risponde alle indicazioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione” ed in particolare:

 “La Ventricina è un salume, insaccato crudo di carne suina, di taglia grande, forma subovoidale ed a grana grande, appartenente alla famiglia dei fermentati non affumicati, speziata con peperone secco trito dolce o piccante. E’, inoltre, un salume di lunga stagionatura che non contiene additivi, conservanti di sintesi o naturali ad eccezione delle spezie – peperone secco e fiore di finocchio – e del sale.

Le caratteristiche fisiche, chimiche e tecnologiche sono singolari ed interessanti: il salume è ottenuto con le parti più nobili del maiale, l’aggiunta di peperone secco e trito a carne cruda salata, esalta le componenti aromatiche, apporta vitamina C ad azione antiossidante e, dal punto di vista tecnologico, assicura l’assorbimento dell’acqua dai fluidi molecolari, nella primissime fasi di stagionatura”.

Negli ultimi anni si è sviluppata anche l’arrosticino di ventricina, fatto per lo più a mano, è consigliabile da mangiare prevalentemente fresco.

Arrosticino di Ventricina dell’Agriturismo Casale Vidorni – Laghi dell’Osento

La Redazione di Discovery Abruzzo Magazine

 

Precedente Claudia De Nardis, l'attrice che ha recitato una scena di nudo nel film "Le Brigantesse" Successivo San Salvo(Ch): tragedia in mare, morto un ragazzo, miracolosamente viva una ragazza