Andrea Capone, gloria della Pallavolo Chieti, istruttore di beach volley della”Planet Beach”

 

Andrea Capone istruttore federale beach volley “Planet Beach” Chieti

 

 

 è Andrea Capone?  Ho iniziato a giocare su consiglio di mio fratello a pallavolo dall’età di 12 anni con la società “Napolplast Chieti”. A 14 anni, dopo aver vinto il campionato regionale Under 15, ho vinto anche la fase nazionale meritando lo Scudetto. Due anni dopo, con la mia squadra, ci siamo classificati al terzo posto nella finale nazionale  Juniores. Ho militato nelle serie C e B, vantando anche delle presenze nella massima serie con la Pallavolo Chieti. A 25 anni, posso vantarmi di aver vinto il campionato di serie B2 con tutti i compagni della mia città. Durante questi anni nel periodo estivo mi dilettavo nei vari tornei di beach volley, in quel tempo sport emergente. Anche negli anni di non attività sono rimasto particolarmente affezionato a questo sport, finché nel 2008 ho fondato insieme ad Armando Califano, anche lui ex pallavolista, la società sportiva S.S.D. Sole&Vita svolgendo lezioni di beach volley presso diversi stabilimenti balneari”.

Che genere di attività svolge col “Planet Beach” ?  Anche se sono un maestro federale di beach volley, mi occupo prevalentemente dell’aspetto organizzativo e logistico”.

 Ci parli di questo sport…. “Il beach volley è uno sport molto legato alla pallavolo per quanto riguarda i fondamentali tecnici (bagher, palleggio, schiacciata, servizio e muro). Le squadre sono composte da due persone e il campo di gioco è di 16x8mq”.

Cosa cambia rispetto alla pallavolo classica? Ciò che rende particolarmente complesso questo sport sono le condizioni di gioco esterne, cioè: il vento, il sole e la sabbia. Infatti saper sfruttare questi fattori necessita di specifici allenamenti e, nei tornei più competitivi, può determinare di netto l’andamento dell’incontro. Inoltre il regolamento di gioco differenzia da quello della pallavolo, soprattutto per quanto riguarda la tecnica di alzata e di attacco”.

Progetti per il futuro con la vostra realtà… “Il nostro obbiettivo è quello di far appassionare più persone possibile a questo sport senza limiti di età, e fare in modo che tale disciplina sportiva non sia solo praticato nel periodo estivo, ma tutto l’anno. Per maggiori informazioni sulla nostra attività potete consultare il nostro sito: www.planetbeach.eu“.

 La Redazione di Discovery Abruzzo Magazine

 

 

Precedente Tocco da Casauria (Pe): il 26 dicembre, l’ottava edizione del Presepe Vivente sul belvedere dell’antico quartiere “La Valle” Successivo Collecorvino (Pe): intervista alla Modella e Fotomodella bulgara Kristiyana Petrakieva