A proposito del Don Chisci@tte al Teatro Marrucino di Chieti

(DAM) Chieti- Grande successo al Teatro Marrucino di Chieti per lo spettacolo “Don Chisci@tte” di Nunzio Caponio, domenica 27 gennaio  al Marrucino di Chieti, interpretato da Alessandro Benvenuti nel ruolo di Don Chisciotte e da Stefano Fresi in quello dello scudiero Sanchio Panza, con adattamento e regia di Davide Iodice.

L’opera è una  trasposizione attuale tragicomica, liberamente ispirata al “Don Chisciotte della Mancia” di Miguel de Cervantes, dove i mulini a vento si sono trasformati in moderni mostri da affrontare e sconfiggere nel crudo, freddo e cinico vissuto quotidiano, delle creature subdole che si nutrono dell’omologazione e del qualunquismo  culturale materialistico.

Spesso, l’unico modo per sopravvivere alle brutture della vita, è proprio vestire i panni di Don Chisciotte, il cavaliere che lotta per degli ideali, per delle battaglie a volte anche grottesche, e pressoché impossibili da realizzare, anche solo per preservare dei valori antichi che rischiano di scomparire, come l’essenza stessa pensante dell’identità dell’essere umano e dunque la sua stessa dignità di uomo pensante, il cosiddetto “Cogito Ergo Sum” di cartesiana memoria.

Tila Lara – Discovery Abruzzo Magazine

Precedente Il Porco della Merla a Trovigliano di San Valentino in Abruzzo Citeriore Successivo "Essere psicoterapeute in un Centro antiviolenza" della Dott.ssa Sara Di Giovanni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.